RIALE STABIELLO, BIASCA – MISURE PER LA PROTEZIONE CONTRO LE PIENE


RIALE STABIELLO, BIASCA – MISURE PER LA PROTEZIONE CONTRO LE PIENE

RIALE STABIELLO, BIASCA: MISURE PER LA PROTEZIONE CONTRO LE PIENE

L’obiettivo del progetto è quello di verificare l’opera dal punto di vista dell’idraulica e del trasporto solido così come di riorganizzare e di ottimizzare i diversi elementi del progetto. Sulla base dei punti deboli individuati devono venir elaborate delle proposte per il miglioramento dell’opera così come devono venir analizzate e ottimizzate nuove varianti. 

  • Data: 2008 – 2012
  • Committente: 
    AlpTransit Gotthard AG
  • Tipo di progetto:
    valutazione delle opere di premunizione in progetto, modellizzazione numerica dell’idraulica con trasporto solido di materiale di fondo

Il progetto in breve

  • Comune di Biasca (TI)
  • Area del bacino imbrifero: 1.05 km2
  • Lunghezza dell’asta modellizzata: ca. 0.3 km
  • Scenari Stabiello
    deflussi: HQ100 = 27 m3/s, EHQ = 38 m3/s
    trasporto solido: HQ100 = 7’000-9’000 m3, EHQ = 7’000-9’000 m3
  • Scenari Froda
    deflussi: HQ50 = 70 m3/s
  • Scenari Ticino
    deflussi: HQ100 = 1’130 m3/s, EHQ = 1’570 m3/s
  • Metodi applicati: equazioni analitiche e simulazioni numeriche 1D.

Situazione delle opere in progetto e risultati del modello numerico 1D con trasporto solido.

 

 

 

 

 

Panoramica sulla camera di ritenuta, sulla foce del riale Stabiello nel canale di sfioro della centrale idroelettrica e il nuovo ponte dell’AlpTransit.

 

 

 

 

Nostre prestazioni

  • Valutazione della funzionalità idraulica delle opere in progetto
  • Realizzazione di un modello numerico 1D
  • Definizione degli scenari per gli eventi di piena con trasporto solido
  • Valutazione delle interazioni tra il riale Stabiello, il riale Froda, il fiume Ticino e gli impianti idroelettrici
  • Stima del carico limite del sistema
  • Valutazione del sovraccarico del sistema con la determinazione di possibili ottimizzazioni.